Chi fuma, chi si trasforma in un fumatore?

 

 

Si dice che i giovani che usano le sigarette elettroniche hanno più probabilità di usare il tabacco. Le prove mancano, ma ci sono nuove prove. Mostrano che è tempo di proteggere meglio gli adolescenti.

 

La sigaretta elettronica sostituirà la candeletta a lungo termine? Quanto è pericoloso vivere come piroscafo? E il dispositivo non è forse solo l'alternativa più sana e quindi la soluzione per tutti i fumatori, ma piuttosto spinge i giovani alla dipendenza da nicotina in primo luogo?

Le risposte a queste domande abbondano: spesso sono il più possibile contrarie. Anche perché la prospettiva è importante; vale a dire se si misura la sigaretta elettronica sulla variante di tabacco o l'astinenza. Anche gli studi finora non hanno fornito risultati chiari. A chiunque citi una pubblicazione verrà immediatamente comunicata la posizione opposta. L'allarme determina la discussione, non la ragione.

 

Uno studio in corso ora conferma ciò a cui gli altri hanno già accennato: se vapori da adolescente, utilizzerai prima il tabacco. Il prossimo round di dibattiti è ora aperto - una buona cosa. Perché è necessaria una legge più rigorosa per proteggere gli adolescenti.

 

200 milioni di euro di vendite di sigarette elettroniche

 

Le sigarette elettroniche producono un vapore di nicotina invece del fumo di tabacco. Secondo la Association of E-Cigarette Trade (VdeH), il numero di fumatori elettronici tedeschi è aumentato di dieci volte negli ultimi cinque anni da 300.000 a tre milioni. Il fatturato del settore nel 2014 è stato di circa 200 milioni di euro. Il mercato è ancora limitato rispetto all'industria del tabacco tradizionale, ma sta crescendo. E con ciò la preoccupazione che le sigarette elettroniche siano il nuovo, grande rischio per la salute degli adolescenti in Germania.

Finora, i bambini e gli adolescenti sono stati autorizzati a comprare sigarette elettroniche in questo paese. I prodotti non sono regolati dalla legge, che i ricercatori della salute, i politici e il VdeH criticano allo stesso modo. Nella primavera del 2014, il Parlamento europeo ha adottato una nuova direttiva sul tabacco per cambiarla. Il governo deve recepirlo nella legislazione nazionale entro maggio 2016. La direttiva riguarda solo le sigarette elettroniche contenenti nicotina, ma il divieto in Germania dovrebbe essere più ampio. I rischi del vapore sono troppo imprevedibili, afferma Manuela Schwesig, ministro federale della famiglia.

 

Secondo l'Associazione del commercio di sigarette elettroniche, il numero di fumatori elettronici tedeschi è aumentato di dieci volte negli ultimi cinque anni da 300.000 a tre milioni nel 2015. Allo stesso tempo, oltre 18 milioni di persone fumano ancora regolarmente sigarette di tabacco. Circa 110.000 di loro muoiono ogni anno per le conseguenze.

Non ci sono ancora dati rappresentativi che dimostrino che le sigarette elettroniche incoraggino gli adolescenti a iniziare a fumare sigarette. Piuttosto, studi precedenti dimostrano che per lo più i fumatori o ex fumatori usano sigarette elettroniche ( vedi Meier et al., 2015 ). Le prove di svapo come introduzione alla dipendenza da nicotina sono in aumento ( Hughes et al., 2015 ). Ad esempio, questa settimana sulla rivista JAMA: "Gli adolescenti che usano sigarette elettroniche hanno maggiori probabilità di iniziare a fumare" (Leventhal et al., 2015).

Il medico di medicina preventiva Adam Leventhal dell'Università della California del Sud e colleghi hanno intervistato gli studenti di dieci scuole superiori pubbliche di Los Angeles. Un totale di 2.530 giovani dovrebbero dire quanto spesso e in quale forma consumano nicotina. All'inizio dello studio, nessuno dei quattordicenni aveva fumato o svapato, sei mesi dopo c'erano 222 consumatori di sigarette elettroniche che avrebbero usato il tabacco ancora di più nei sei mesi successivi rispetto a quelli che usavano solo sigarette avrebbe deciso.

 

In questo caso, gli stessi autori sottolineano che non forniscono una risposta semplicemente a causa del disegno dello studio, ma solo un contributo a un dibattito importante. Il team scrive che chiunque inizi a conoscere le sigarette elettroniche ha un rischio maggiore di diventare un fumatore. Secondo la dottoressa Nancy Rigotti della Harvard Medical School di Boston, è "la prova più forte finora che le sigarette elettroniche potrebbero incoraggiare gli adolescenti a iniziare a fumare" (Rigotti, 2015).